giovedì 17 settembre 2015

L'Hôtel de la Marine


L'Hôtel de la Marine, ex Garde-Meuble Royal, fu costruito tra il 1757 e il 1774 secondo i piani di Jacques-Ange Gabriel, primo architetto di Luigi XV. La sua costruzione fu parte di una vasta operazione di sviluppo urbano dello spazio ancora libero tra i giardini delle Tuileries e gli Champs Elysees, oggi Place de la Concorde, al centro del quale doveva essere collocata la statua equestre di Luigi XV.

L'edificio fu prima pensato come Garde-Meuble; ospitava mobili, tappeti, arazzi, lampade e preziosi ornamenti di residenze reali in attesa di restauro. Era insomma una sorta di museo, considerando che fino al 1792 il pubblico vi poteva ammirare i gioielli della corona, prima che venissero rubati. 

L'installazione del ministro della marina in questa sede avvenne nel 1789 e fu del tutto fortuita. I ministri che seguirono Luigi XVI durante il suo trasferimento forzato a Parigi, vi si installarono, infatti, solo perché trovarono il luogo adatto all'esigenza del momento.

L'Hotel de la Marine
L'Hôtel de la Marine è legato a Maria Antonietta per più di una ragione. Nel 1770, infatti, fu preparata una stanza che avrebbe dovuto ospitare l'allora Delfina per i festeggiamenti del suo matrimonio. Maria Antonietta di fatto si recò a Parigi alcuni anni dopo, e la stanza la utilizzò piuttosto come appartamentino in cui appoggiarsi per un cambio d'abito o per riposare durante le sue visite a Parigi (un altro appartamento segreto era stato allestito all'interno delle Tuileries).
Fu in questa sede che alloggiò il fratello della regina, l'imperatore Giuseppe II, quando visitò Parigi nel 1777.  
Sempre nell''Hôtel de la Marine fu firmato l'atto di avvenuta esecuzione della regina, nella stanza che oggi è chiamata "boudoir de Marie Antoinette". Alcuni testimoni assistettero all'esecuzione dalla loggia dell'Hôtel.

La chambre de Marie Antoinette
La Chambre de Marie Antoinette in una foto del 1926.
Come si può notare al posto del divanetto in stile Luigi XV
c'era un alcova. Inoltre la tappezzeria era diversa.
La tappezzeria che oggi circonda l'arazzo che raffigura
Maria Antonietta con i figli fu ricostruita utilizzando un
frammento di tappezzeria originale, ritrovato nella stanza
in seguito ad un restauro nel 1989. 
Il frammento originale della tappezzeria
La stanza in un'altra angolazione
Il salotto rosso in cui alloggiò l'Imperatore Giuseppe II


Il boudoir de Marie Antoinette così chiamato perché qui fu firmato il verbale di
avvenuta esecuzione della regina, alla quale assistettero alcuni testimoni
oculari dalla loggia dell'Hotel. 
L'atto di avvenuta esecuzione della regina
La loggia dell'Hotel dalla quale alcuni testimoni assistettero all'esecuzione in piazza della regina
per la messa a verbale


Nessun commento:

Posta un commento