giovedì 25 ottobre 2018

"Royal Jewels from the Bourbon-Parma Family" - All'asta i gioielli di Maria Antonietta

Maria Antonietta nel particolare del ritratto di Madame
Vigée Le Brun (1788)
Il prossimo 14 novembre a Ginevra, Sotheby's metterà all'asta una tra le più importanti collezioni di gioielli reali mai apparse sul mercato. La collezione, appartenuta alla dinastia dei Borbone-Parma, annovera tra i suoi pezzi alcune perle e alcuni gioielli di Maria Antonietta che dopo più di 200 anni faranno la loro prima comparsa in pubblico. Tra i gioielli spiccano in particolare:
  1. due orecchini di perle naturali stimati intorno ai 30.000 e i 50.000 $;
  2. una collana di perle naturali e diamanti stimata intorno ai 200.000 e i 300.000 $;
  3. un pendente in perla e diamanti stimato 1/2 milioni di $;
  4. una collana di perle a sei fili la cui fibbia apparteneva a Maria Antonietta che la indossava su un paio di braccialetti di perle a sei fili;
  5. una collana di perle naturali appartenuta alla regina;
  6. un anello di diamanti con il ritratto di Maria Antonietta appartenuto a sua figlia (secondo la duchessa d'Angouleme il ritratto era molto somigliante alla madre);
  7. una spilla appartenuta alla regina il cui  diamante giallo, si ritiene, sia stato aggiunto in epoca successiva);
  8. una spilla i cui diamanti appartenevano a Maria Antonietta;
  9. tre anelli di cui uno con il monogramma di Maria Antonietta contenente i suoi capelli, un altro con il monogramma del suocero della regina, il delfino Luigi Ferdinando e l'ultimo con il monogramma di Maria Teresa di Savoia moglie di Carlo II duca di Parma;
  10. un paio di orecchini di perle e diamanti appartenuti alla regina; 
  11. un orologio da tasca appartenuto a Maria Antonietta in smalto blu e perle;
  12.  spilla di diamanti appartenuta all'imperatrice Maria Teresa d'Austria;
  13.  l'ordine del Vello d'Oro e l'ordine dello Spirito Santo appartenuti al duca d'Angouleme genero di Maria Antonietta.
I gioielli di questa incredibile asta hanno subito, nel tempo, diverse modifiche. Tuttavia la loro storia è legata indissolubilmente agli eventi storici che travolsero la famiglia reale.
Le perle e i diamanti, in particolare, furono inviati dalla regina alla sorella Maria Cristina a Bruxelles per mezzo del suo parrucchiere Léonard, prima della fuga di Varennes; da Bruxelles i gioielli furono inviati a Vienna. Anni dopo l'imperatore Francesco restituì parte dei gioielli (tra cui le perle) alla cugina Madame Royale.

Nel testamento Madame Royale, divenuta Duchessa d'Angouleme, lasciò i suoi gioielli (tra cui le perle appartenute alla madre) alla nipote acquisita Maria Teresa di Modena che aveva sposato il conte di Chambord (nipote allevato come un figlio dalla duchessa). La contessa di Chambord, vedova e senza figli, lasciò i gioielli ricevuti in eredità dalla duchessa d'Angouleme, alla nipote Margherita di Borbone-Parma.















La favolosa collezione appartenuta ai Borbone-Parma, è stata esposta a Milano a Palazzo Serbelloni, Corso Venezia 16, nella sola giornata del 27 giugno. Qui di seguito le immagini (foto di Alessandra Pasquariello):







3 commenti:

  1. Ciao Laura.
    Sì, sono dei bellissimi gioielli. Conosco l'asta. Non vorrei mai vendere questi gioielli.
    pepe-Pavel

    RispondiElimina
  2. Ciao Pavel,
    i gioielli sono favolosi e concordo sul fatto che deve essere dura separarsene. Probabilmente la crisi economica non tocca solo noi "comuni mortali" ;)

    RispondiElimina
  3. Ciao Laura.
    Probabilmente hai ragione. Non posso immaginare di possedere per diverse generazioni i meravigliosi gioielli che la regina Maria Antonietta indossava e poi li vendeva. Questi gioielli sono molto preziosi dal punto di vista storico. Li comprano un miliardario, li mettono in un caveau e non li rivedremo più. Suppongo che il prezzo dei gioielli sarà molto alto.

    RispondiElimina