lunedì 25 aprile 2016

L'abito da sposa di Maria Antonietta

Scena tratta dal film di Sofia Coppola, Marie Antoinette
Purtroppo l'abito da sposa di Maria Antonietta non ci è pervenuto, come del resto tutti i suoi abiti. Le immagini dell'epoca che rappresentano il suo matrimonio non sono fatte ad opera d'arte, differiscono tra loro e non ci danno un'idea di come dovesse essere veramente l'abito di nozze. Fortunatamente alcuni abiti da sposa di matrimoni principeschi del tempo si sono conservati ottimamente, ed è grazie a questi che possiamo avere esempi molto soddisfacenti di come dovesse essere quello di Maria Antonietta. D'altra parte Versailles era il verbo in fatto di moda, e le principesse di altri paesi guardavano alla Francia come modello cui ispirarsi.

Una breve descrizione dell'abito di Maria Antonietta ce la fornisce una testimone oculare inglese, la duchessa di Northumberland (un'antenata di Lady Diana) che assistette al passaggio dei Delfini, diretti alla Cappella Reale. La nobildonna rimase stupita per la bassa statura della Delfina che le sembrò una bimba di 12 anni. Criticò anche il suo abito nuziale: "Il corpetto era troppo piccolo e lasciava completamente visibile una larga fascia della sottoveste merlettata, che aveva un brutto effetto tra due fasce ancora più larghe di diamanti. La sposa era letteralmente carica di gioielli."
Il brutto effetto era dovuto al fatto che l'abito era stato realizzato con una taglia sballata; i sarti, ai quali erano state fornite le misure dell'arciduchessa, non avevano tenuto conto del fatto che Maria Antonietta aveva solo 14 anni e mezzo e che a quell'età si cresce in fretta.

Qui in basso l'abito da sposa di Edvige Elisabetta Carlotta di Holstein-Gottorp sposatasi nel 1774 con il futuro Carlo XIII di Svezia. 






Il matrimonio di Edvige era stato organizzato dal fratello maggiore dello sposo, il re Gustavo III che non avendo ancora consumato il proprio matrimonio, impose le nozze al fratello minore per ottenere un erede al trono. L'abito fu confezionato a Parigi, seguendo la moda e lo sfarzo che avevano contraddistinto la realizzazione dell'abito di nozze indossato da Maria Antonietta. Aveva all'origine anche maniche in pizzo e argento che furono rimosse ma che possiamo ammirare in un ritratto di Edvige eseguito da Roslin.

Edvige con il suo abito da sposa in un ritratto di Alexandre Roslin. La principessa aveva un girovita di soli 48 cm
e 33 come numero di scarpe. Il suo abito da sposa appare dal vivo molto piccolo.
Edvige ebbe una relazione con Fersen e forse anche con il fratello di Axel, Fabien. Fu anche molto amica della sorella di Fersen, Sophie, tanto che le malelingue parlarono di un rapporto saffico tra le due (ma fu quasi certamente una chiacchiera)
Particolare del ritratto
Qui in basso l'abito da sposa indossato da Sophia Magdalena di Danimarca per il suo matrimonio celebrato il 4 novembre 1766 col futuro Gustavo III di Svezia. Anche in questo caso questo vestito ci fornisce un ottimo esempio di abito da sposa dell'epoca:







Nessun commento:

Posta un commento