lunedì 25 aprile 2016

Il "coffre à bijoux" di Maria Antonietta

Il "coffre à bijoux" di Maria Antonietta, oggi a Versailles
Tra i numerosi regali che Maria Antonietta ricevette in occasione delle sue nozze, figura questo coffre à bijoux che porta il marchio della "Garde-meuble" della Delfina. 

Progettato come un tavolo munito di un tirante contenente uno scrittoio sormontato da un cofanetto, il modello apparteneva al mercante-merciaio Simon Philippe Poirier che aveva ottenuto, presso la manifattura di Sèvres, l'esclusiva di tre placche di porcellana di rivestimento, il cui delicato montaggio fu affidato all'ebanista Martin Carlin.

Questo tipo di mobile era molto apprezzato presso le signore. Anche madame Du Barry ne volle uno e la contessa di Provenza e la contessa d'Artois ne ricevettero uno in occasione delle loro nozze.

Inizialmente Maria Antonietta lo teneva nel gabinetto della méridienne, e il mobile figura menzionato anche nelle memorie della Campan "il piccolo sécretaire di porcellana di Sèvres, che si trovava presso il caminetto del suo boudoir". La regina era molto affeziona a questo mobile tanto da richiederlo alle Tuileries dopo il 6 ottobre 1789.



Venduto nel 1795, il coffre à bijoux della Regina passò nell'Ottocento al barone Alphonse de Rothschild. Nel 1997 tornò al Castello di Versailles grazie alla donazione di un anonimo.

Nessun commento:

Posta un commento