venerdì 3 aprile 2015

La Galerie des modes et costumes français

Il frontespizio della raccolta
I figurini sotto forma di modelli in carta o di raffinate illustrazioni, cominciarono a diffondersi nel XVI secolo in tutta Europa, partendo dapprima dalle maggiori città italiane e in particolare da Venezia, poi, per un periodo molto più lungo (fino alla fine del XIX secolo), dalla Francia. Il loro scopo era quello di divulgare le mode e le tendenze provenienti dai centri più alla page. La "Galerie des modes et costumes français" è una raccolta di figurini, dapprima venduta singolarmente e poi allegata ad alcuni giornali del tempo; i figurini erano spesso realizzati da artisti famosi come Claude Louis Desrais, Francois Louis Joseph Watteau e Augustin de Saint-Aubin. La raccolta copre quasi un decennio di moda e gusto francesi, dal 1778 al 1787. In alcuni di essi vi compare la stessa Maria Antonietta, arbiter elegantiarum del tempo ma anche attori e cantanti con i loro abiti di scena.




La spilla di "Maria Antonietta"

Una spilla di diamanti e perle montata da Cartier nel 1910 appartenente alla collezione di Constable Maxwell (Londra). Secondo la tradizione le perle di questa spilla provenivano da un orecchino di Maria Antonietta. Le perle di questi orecchini erano un tempo montate sulla corona della regina Maria Leszczynska, moglie di Luigi XV.

Invito all'ascolto